Lean Office Progetto

, , , , ,

Lean Office.
Imparare a disegnare i processi di ufficio, mappare un processo Attuale e crearne uno nuovo ottimizzato, definire un piano di miglioramento individuando i punti critici, ridurre i tempi di attesa, eliminare le azioni che creano ritardi.
(nella foto la mappatura di un processo di gestione presenze HR di una nota società nel settore Pulizie Industriali; obiettivo del workshop ridurre il lead time dell’intero processo, eliminare i colli di bottiglia, ridurre le ore uomo per la gestione dell’attività, creare indicatori KPI di controllo)
Promuoviamo work shop dedicati al miglioramento dei processi amministrativi, sono molte le società che ci richiedono un supporto per migliorare e ridurre le inefficienze nelle loro attività.
Utilizziamo il Bpi Business Process Improvement, una metodologia creata appositamente per migliorare le attività di ufficio.

Contattaci per avere maggiori approfondimenti su questa importante metodologia di Ottimizzazione dei Processi Ammnistrativi.

Stefano Lecchi

stefano.lecchi@leanpull.com

segreteria@leanpull.com

mobile +39 338 36 22 206

Industrializzazione Prodotto e Processo

, , , , ,

Spesso durante le nostre attività di consulenza o anche formazione professionale ci troviamo di fronte a problematiche comuni a molte aziende.
Faccio riferimento alla fase di passaggio molto importante tra le attività di Industrializzazione, Prototipazione e la fase di Produzione Standard.
In questa importante snodo spesso sono presenti notevoli aspetti critici che se mal gestiti o addirittura non considerati portano di riflesso ad avere continue disefficienze (fondamentalmente aspetti qualitativi del prodotto e produttività ) che vanno a “contaminare” la Produzione in serie.
Ma come fare per evitare questo rischio?
La soluzione migliore da adottare è creare team inter funzionali che lavorino sulla parte finale della fase di Industrializzazione e sull’avvio della produzione di serie, che siano formati ad esempio sull’utilizzo di tecniche di team building, su tools come l’A3 PPS, ecc…
Team cross functional con skill diversificate e con livelli di autonomia via via sempre più elevati.
L’implementazione in azienda di un presidio fisso di questo genere di ruoli trasversali garantirà risultati economici di rilievo e l’introduzione di modelli organizzativi più evoluti.

(Contattaci per poter valutare insieme le tue necessità)

Bando Formazione Autotrasporti

, , , ,

E’ attivo un bando per l’emissione di percorsi di formazione e consulenza per il settore del AUTOTRASPORTO.

L’intervento è finalizzato a favorire lo sviluppo del capitale umano attraverso nuove azioni di formazione o aggiornamento professionale volte all’acquisizione di competenze adeguate alla gestione d’impresa, alle nuove tecnologie, allo sviluppo della competitività.

Riguarda lo sviluppo di tematiche di acquisizione di competenze per la gestione e l’ottimizzazione dei processi e dell’impresa.

I soggetti destinatari delle azioni di formazione professionale, sono le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, i cui titolari, soci, amministratori, nonché dipendenti o addetti inquadrati nel Contratto collettivo nazionale logistica, trasporto e spedizioni partecipino ad iniziative di formazione o aggiornamento professionale

E’ un’interessante opportunità per le aziende nel settore dell’autotraporto che vogliono usufruire di questi incentivi per andare ad ottimizzare organizzazione ed efficienza del servizio.

L’attività formativa deve essere avviata a partire dal 19 aprile 2022 e deve avere termine entro il 6 agosto 2022.

Le domande possono essere presentate a partire dal 19/03/2022 fino al 18/05/2022

Per chi fosse interessato ci contatti direttamente:

stefano.lecchi@leanpull.com

mobile:

338 3622206

Formazione Finanziata anno 2022

, , , ,

Per l’anno 2022 Leanpull, in collaborazione con società accreditate, promuove programmi formativi e progetti finanziati, in ambito Lean Thinking, Analisi Tempi & Metodi, Ottimizzazione Processi, Innovation, Digital 4.0, SMED, Lean Office.

Molte aziende stanno implementando programmi formativi e progetti di miglioramento usufruendo di queste forme di finanziamento agevolato, interventi che se ben organizzati portano non solo ad un miglioramento delle competenze interne ma anche a dei risultati effettivi ed economici di risparmio, saving e cost reduction.

Alcuni esempi di come poter usufruire di forme finanziate per l’attività Formativa e Progettuale.

Percorsi Formativi promossi:

  • Fondi Inter Professionali Fonarcom, Fondo Impresa
  • Vaucher (regione Lombardia)

 

  • Fondi Inter professionali Fonarcom, Fondo Impresa

Sono Corsi che possono essere erogati in tutte le regioni, è obbligatoria l’iscrizione dell’azienda ai fondi, possono aderire, cambiando fondo, anche aziende iscritte a qualsiasi altro fondo.

L’accesso al percorso formativo è Gratuito (non occorre nessun anticipo da parte del cliente).

Il pacchetto di ore è definito in base ad ogni tipologia di corso.

E’ esclusivo per solo i dipendenti di un’azienda.

Occorrono circa 3 mesi per ottenere i benefici ed erogare la formazione.

 

  • Vaucher (regione Lombardia)

Sono Corsi ad uso esclusivo regionale, Lombardia.

Non occorre essere iscritti a nessun fondo specifico, l’azienda deve essere iscritta alla Camera di Commercio di competenza, sono comprese e possono partecipare aziende familiari, cooperative, liberi professionisti, lavoratori autonomi, consulenti, soci.

Sono sessioni formative da 40 ore .

La richiesta per partecipare ad un corso deve essere presentata entro il 15 Ottobre 2022.

Occorrono circa 60 giorni per finalizzare e fruire della formazione.

Numero di persone coinvolte, da un minimo di 3 a massimo 20.

Esiste in questo caso anche una Disciplina di Aiuti di Stato, agevolazioni per l’impresa, che finanzia ulteriormente queste iniziative.

Alcune tipologie di corsi promossi da Leanpull:

  • I Fondamenti del metodo Lean – Formalizzare il processo di produzione
  • Metodo SMED (Single Minute Exchange of Die) Riduzione dei Tempi di Set up
  • Analisi Tempi e Metodi – Standardizzazione dei processi di Lavorazione

 

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento ci contatti direttamente.

Le metodologie Lean e le tecniche di Coinvolgimento delle persone

, , , , ,

La metodologia Lean è applicabile a qualsiasi settore.

In ogni contesto, in qualsiasi attività ci si confronta, si valutano i problemi, si prendono decisioni per cercare di migliorare.

C’è una differenza sostanziale però nel gestire un processo in modo personale rispetto all’utilizzo di metodologie di miglioramento eccellenti come la Lean.

Solitamente risolvere criticità, gestire attività attraverso un approccio non metodico ha come effetto una scarsa efficacia sulla riduzione delle inefficienze e non garantisce il mantenimento di eventuali miglioramenti nel tempo, ma l’effetto più grave è creare Demotivazione nelle persone, avere persone sfiduciate porta presto ad un calo di efficienza, attenzione e propositività che si traduce in risultati economici sempre più limitati.

Lo stress lavorativo è spesso dovuto al fatto di operare in contesti poco attenti al coinvolgimento del personale.

Utilizzare sistemi di miglioramento Lean significa innanzitutto iniziare un percorso di cambiamento che coinvolge tutte le persone all’interno di un contesto.

Un progetto di miglioramento, specie in contesti dove è la prima volta che si applicano queste metodologie, deve considerare non solo gli aspetti di metodo ma anche e soprattutto la parte di motivazione delle persone.

(Esistono tecniche e programmi di coinvolgimento del personale chiamati Employee Involvement program, che Leanpull applica da tempo con notevoli risultati)

Se si avrà la capacità di unire metodologie di miglioramento a tecniche di coinvolgimento e motivazione si otterranno i risultati migliori e garantiti nel tempo.

Sono infatti le stesse persone che prendono parte ad una iniziativa di miglioramento che dovranno garantire e sostenere un processo di miglioramento costante.

Noi di Leanpull a testimonianza della potenzialità di queste metodologie stiamo ottenendo notevoli risultati in settori in cui fino a poco tempo fà si pensava fosse impossibile o poco produttivo applicare queste tecniche.

Stiamo supportando una società leader nel settore delle gelaterie (punti vendita e produzione), ottenendo notevoli risultati, a breve inizieremo un ulteriore progetto per un gruppo immobiliare.

(Contattaci per un approfondimento e per valutare insieme le tue necessità).

Rapid Mass Engagement RME

, , , , ,

In tutti i progetti di miglioramento sia che siano operativi che formativi è indispensabile applicare tecniche di Facilitazione e Coinvolgimento.

Uno di questi sistemi prende il nome di Rapid Mass Engagement RME, questa tipologia di approccio crea coinvolgimento diretto dei dipendenti e “tira” il miglioramento continuo dal basso verso l’alto e non dall’alto verso il basso.

“Perché vendere qualcosa ai dipendenti se l’hanno già acquistato?”

La metodologia comprende standard comportamentali che codificano la cultura creata dai dipendenti, che è più specifica e significativa dal punto di vista comportamentale rispetto ai valori aziendali top-down e quindi aumenta la responsabilità diretta.

La metodologia di miglioramento è diretta e misura i risultati in tempo reale in situazioni di lavoro concrete con cicli di feedback ripetuti in modo permanente e continuo facendo emergere opportunità di miglioramento.

Questo sistema è progettato per superare i limiti che frustrano i teorici della materia.

Un esempio è il dover fare affidamento esclusivamente su forme di misurazione indirette come le indagini che devono essere interpretate e che soffrono della mancanza di opportunità di follow-up concrete e reali.

Il Rapid Mass Engagement è una forma deliberata di differenziazione, crea un approccio che rispetta la cultura locale e la lingua dei dipendenti; non è una sfida per l’integrazione aziendale tra diverse sedi, anche necessaria, ma è una via più significativa per creare coinvolgimento, responsabilità e motivazione per i dipendenti.

Il Rapid Mass Engagement impedisce ai dipendenti maggiormente coinvolti di scontrarsi con le barriere di policy/processo inamovibili delle società, specie padronali, per apportare miglioramenti.

Metodologia Lean e Digital Trasformation

, , , , ,

Grazie ad una collaborazione con una nota società che produce software di Digital Trasformation, supportiamo le aziende che vogliano implementare soluzioni Digital e di efficientamento.
Offriamo un servizio di consulenza che oltre ad assistervi nella parte di implementazione Lean assiste nella implementazione di software di data driven dedicati per la gestione delle performance in tempo reale.
Il sistema plug & play offerto è pensato per essere operativo anche Senza l’integrazione con i plc degli impianti, installati in tempi rapidi attraverso fonte di corrente e segnali macchina.


Le tipologie di applicazione di questi sistemi sono molteplici:
· Linee di produzione (per la misurazione di scarti, gestione avvio stop, visori multipli per più linee
· Impianti singoli (presse, torni, centri di lavoro, macchine semi automatiche, per la misurazione dell’efficienza impianti OEE e delle causali di fermo)
· Attività manuali (postazioni di assemblaggio, ritmo e takt time, celle di lavoro, per misurarne l’efficienza)

La flessibilità del software permette di renderlo applicabile a svariati processi:

  • Produzione discreta (automotive, packaging, food)
  • Produzione di tipo continuo (tessile, trafilerie, cavi)
  • Produzione su commessa (cnc, laser)
  • Produzione a batch (chimico)

Questi sistemi innovativi di Tracciamento permettono di poter estrapolare ed allo stesso tempo integrare molteplici funzioni:· Tempi ciclo, down times e causali di fermo, velocità
· Informazioni e OPL SOP per operatori
· Dashboard per il monitoraggio di dati e definizione di KPI (OEE, Qualità, Efficienza, Disponibilità)
· Controllo qualità
· MTBF, MTTR, built in analisys
· Tracciamento materie prime
· Ulteriori integrazioni ERP

Progetto Pilota
Grazie alla collaborazione con questa importante realtà siamo in grado di offrire il nostro supporto per un primo Progetto Pilota, su un impianto o processo a scelta, con un’offerta economica contenuta che prevede Esclusivamente il costo della consulenza e Non dell’installazione e gestione del software (gratuita per l’azienda)
La soluzione applicativa del software prevede l’utilizzo di un case, un kit utile all’implementazione rapida del sistema di tracking ad un impianto o postazione singola.


Quali sono i vantaggi per un’azienda?
L’investimento iniziale per una società che intenda sviluppare un primo progetto attraverso una soluzione Pilota è limitato (sia in termini economici che di assistenza interna), la possibilità inoltre di poter monitorare in tempo reale le informazioni derivanti da un primo impianto unite alle competenze dei consulenti permetterebbe in tempi rapidi di ottenere notevoli miglioramenti delle performance.
In aziende strutturate inoltre dove si renda necessario aumentare efficienza e produttività su larga scala in tempi ristretti, questa soluzione porterebbe ad avere delle best practices facilmente replicabili ed estendibili.

Progetti Multi plant
Grazie caratteristiche del team Leanpull ed alla possibilità di avere una soluzione di System Tracker multi lingua (Italiano, Inglese, Francese, Tedesco), siamo in grado di assistere e seguire progetti multi plant anche in sedi estere.

Non esitate a contattarci per avere maggiori dettagli.

Team Leanpull

, , , , , ,

Il Team Leanpull è composto di professionisti con esperienza pluriennale in ambito Operations, Ottimizzazione Processi e implementazione sistemi di Lean Thinking.

Ci accomuna una formazione professionale acquisita in note realtà multinazionali, Pirelli S.p.A., GKN S.p.A.

Siamo in grado di supportare anche progetti multi plant sia sul territorio nazionale che su quello estero. (Germania, Inghilterra, Francia)

Per quanto riguarda l’attività in Italia, il team segue progetti di consulenza operativa e formazione professionale, i nostri consulenti operano sia in Nord Italia che in Italia Centrale.

Collaboriamo sia con società pmi che con importanti realtà multinazionali (Fincantieri, Fami, Agco, Tetrapak)

Composizione del team Leanpull:

  • Stefano, esperienza professionale di circa 32 anni, inizia nel 2013 l’attività si consulenza. Specializzato nell’ottimizzazione di processi e sistemi Lean e nel trasferimento di competenze ai dipendenti a tutti i livelli mediante l’attuazione pratica di miglioramenti. La sua carriera aziendale è stata in Alstom, Black & Decker, Stanley Works, Yamaha, Kone Elevators, Parker Hannifin e GKN, ricoprendo ruoli sia come Continuous Improvement Manager che come Production Manager. Esperienza di oltre 30 anni nell’implementazione di sistemi di miglioramento di Operational Excellence, WCM, Lean Trasformation, nei settori automobilistico, aerospaziale, alimentare, chimico, navale, packaging, abbigliamento. Le caratteristiche dell’approccio di Stefano sono sfruttare la sua esperienza tecnica con la capacità di coinvolgere le persone in progetti di miglioramento, facilitare la condivisione di informazioni e attività e sviluppare le capacità delle persone attraverso l’attuazione pratica di miglioramenti utilizzando il coinvolgimento dei dipendenti, il coaching e le tecniche di facilitazione. Madrelingua Italiana.
  • Salvatore Patanè; Dirigente Pirelli, diventato poi Consulente in Organizzazione Industriale e Studio del Lavoro, con vastissima esperienza in Analisi Tempi & Metodi, oltre 40 anni; nella prima parte della carriera professionale ha creato le linee guida di Analisi ed Organizzazione del Lavoro in Pirelli S.p.A., sviluppando la metodologia all’interno della multinazionale, seguendo inoltre come Docente i corsi di specializzazione presso l’istituto Piero Pirelli.Lo si può definire uno dei maggiori esperti in Italia sullo Studio dei Tempi e Metodi e dell’Organizzazione del Lavoro.

    Attualmente svolge consulenza operativa su progetti di miglioramento e formazione professionale per la certificazione di Analista Tempi e Metodi, Leanpull.

    Michele Filippini; Laureato in Ingegneria Aeronautica al politecnico di Milano, ha ricoperto ruoli di direzione nell’industria idrotermosanitaria (Valsir, Tiemme Raccorderie, Kariba) dove si appassiona alla metodologia Kaizen. Dal 2010 prende la decisione di lavorare come libero professionista a supporto delle aziende. Specializzato in Industria 4.0 e Transizione 4.0 aiuta le aziende nella scelta e valutazione dei beni da integrare e interconnettere nel sistema di fabbrica e redigere la documentazione e la perizia a supporto. Grazie alla precedente esperienza è specializzato nel mondo industriale oltre che in quello agricolo. Collabora con RINA Service.

    Davide Lega; Consulente con esperienza pluriennale nella ottimizzazione dei processi logistici, intra logistici e di magazzino.

    Ha ricoperto il ruolo di responsabile amministrativo e poi di direttore di stabilimento per note aziende nazionali.

    Svolge attività di consulente, formatore e divulgatore, autore di testi riguardanti gestione e ottimizzazione dei magazzini, gestione delle scorte.

    Tra i processi seguiti quello terziario e della grande distribuzione.

    Francesco Frezza; Ingegnere dei materiali, Lean Six Sigma Black Belt (Certificato TÜV Rheinland ®).

    Vanta oltre 15 anni di esperienza professionale “blended” nei ruoli di Lean Six Sigma Manager, Quality Manager, Quality Engineering, Docente, Team Leader, Project Manager e Business Coach.

    Esperto del miglioramento dei processi, di elaborazioni statistiche, Minitab, Business Excellence e People Development.

    Ha svolto numerosi progetti di successo sia in ambito produttivo sia nel mondo dei servizi (Brembo, SGL Carbon, Leonardo, Telecom TIM, ASL Latina). Segue progetti e docenze per la parte Italia.

    Hannes Alton; Ha iniziato la sua carriera in GKN Sinter Metals Milano nel 2003 come Training Officer, responsabile della formazione sul lavoro principalmente per i dipendenti del plant. Nel 2017 è entrato in TechnoAlpin come Head of Corporate Human Resources (CHRO) dove è stato responsabile di tutte le società controllate e sub (Engo Ice Arena Equipment, EMI Controls e TechnoAlpin Indoor). Hannes segue un approccio molto pratico e coinvolge dipendenti di tutti i livelli nel suo lavoro. Grazie alla sua esperienza internazionale è in grado di lavorare in diverse culture e persone con background differenti. Madrelingua Tedesca

    Neil Trivedi; Esperto Lean altamente qualificato, segue progetti di miglioramento in aziende inglesi da oltre 20 anni. Nel corso della sua carriera ha implementato metodologie Lean in diversi processi produttivi e aziendali. Neil ha esperienza e capacità di fornire miglioramenti significativi sia negli ambienti di fabbrica che nei processi aziendali complessi, con un track record di riduzione dei tempi di consegna del 70% nei processi aziendali e un miglioramento del 50% nelle Operations. Madrelingua Inglese

    Yves BEUNON; Più di 20 anni di esperienza di consulenza in materia industriale e Lean Projects. Ha una effettiva conoscenza ed applicazione del “modello di Performance Management” (basato sulla LEAN) conseguito attraverso progetti operativi nelle aziende e implementandolo con team dedicati in modo molto partecipativo e coinvolgente. È un esperto nella trasformazione delle fabbriche: nei flussi e nell’organizzazione per produrre su commessa e non, implementazione di strumenti di miglioramento continuo ed Operational Excellence. Madrelingua Francese

Metodo SMED Lean Manufacturing

, , , , , ,

Una delle metodologie di miglioramento Lean più applicate dal team Leanpull riguarda lo SMED (Single Minute Exchange of Die), utile per la riduzione dei Tempi di Attrezzaggio e Set Up di un impianto.

Gli effetti positivi di un progetto SMED si riflettono su molteplici aspetti, riduzione dei tempi persi e di preparazione, riduzione del lead time, riduzione delle scorte, possibilità di produrre lotti più piccoli, aumento della flessibilità di un processo, riduzione delle attività NVA a non valore aggiunto, meno scorte,  incremento dell’Efficienza Impianti O.E.E., ma non solo, la metodologia è fondamentale anche per catturare tutte le criticità e le debolezze di un impianto e di conseguenza introdurre azioni di miglioramento utili e renderlo più efficiente nel tempo.

  • I vostri reparti misurano i Tempi di Set Up?
  • Gli indicatori e i dati quotidiani sull’andamento dei set up sono disponibili per essere analizzati?
  • Vengono periodicamente intraprese azioni di miglioramento sui Set Up?

Sono numerosi oramai i progetti SMED che abbiamo completato con successo e che stiamo tutt’ora sviluppando, queste esperienze continue ci permettono di accrescere sempre più la nostra esperienza su questa importante metodologia applicata in svariati settori.

Abbiamo ottenuto notevoli risparmi economici e saving con i nostri progetti.

A dimostrazione della nostra esperienza nello sviluppo della metodologia riportiamo di seguito alcuni progetti applicati in altrettante realtà aziendali:

Azienda: CPM Bearings S.p.A.

Azienda: Lagor S.r.l.

Azienda: Modecor Italiana S.r.l.

Azienda: Bouvard Italia S.p.A.

Azienda: Lord Italia S.r.l.

Azienda: Industrie Saleri Italo S.p.A.

Azienda: Fae Technology S.p.A.

Azienda: Keyline S.p.A.

Azienda: Agco S.p.A.

Azienda: Bonomi Industries S.r.l.

Azienda: Deoflor S.p.A.

Azienda: Fincantieri infrastructure S.p.A.

Azienda: Oleificio Zucchi S.p.A.

Azienda: Oscartielle S.p.A.

Azienda: Comap Italia S.p.A.

Azienda: Prince S.p.A.

(Contataci per valutare insieme le tue esigenze)